Non Una di Meno: Lotto tutto l’anno

 

bo

Pur in questa situazione difficile e inedita, vogliamo comunque caratterizzare le giornate di 8 e 9 marzo come momento di lotta, in connessione con la forza delle mobilitazioni femministe e transfemministe di tutto il mondo: vi invitiamo quindi a praticare le forme di sciopero alternative e online che avevamo immaginato per non sentirci sole e per sentirci parte dello sciopero globale.

NON UNA DI MENO BOLOGNA

C͟o͟s͟a͟ ͟f͟a͟r͟e͟ ͟p͟e͟r͟ ͟e͟s͟s͟e͟r͟e͟ ͟c͟o͟m͟u͟n͟q͟u͟e͟ ͟p͟a͟r͟t͟e͟ ͟d͟e͟l͟l͟o͟ ͟s͟c͟i͟o͟p͟e͟r͟o͟ ͟f͟e͟m͟m͟i͟n͟i͟s͟t͟a͟ ͟e͟ ͟t͟r͟a͟n͟s͟f͟e͟m͟m͟i͟n͟i͟s͟t͟a͟ ͟g͟l͟o͟b͟a͟l͟e͟ ͟d͟e͟l͟l͟’͟8͟ ͟e͟ ͟9͟ ͟m͟a͟r͟z͟o͟

L’8 e il 9 marzo la rabbia femminista riecheggerà in tutto il mondo per il quarto anno di fila e vogliamo provare a essere anche noi parte della potenza di questo processo. Una potenza che è stata raccolta nella call transnazionale per lo sciopero globale femminista e transfemminista, già tradotta in varie lingue: perché se le nostre vite non valgono, ci organizziamo!
Per questo, anche se in Italia quest’anno non possiamo scioperare, abbiamo pensato ad una moltiplicazione di pratiche per gridare la nostra rabbia contro tutte le forme di violenza maschile e di genere, compreso lo sfruttamento del lavoro domestico, di cura e di relazione, perché l’emergenza sanitaria non li ha interrotti, li ha intensificati!

📣 💬 Inviaci un messaggio vocale, o di testo, in cui ci racconti quali effetti ha avuto sulla tua vita e sul tuo lavoro l’emergenza Coronavirus e da cosa vorresti scioperare. Come?
1 – Collegati alla pagina Facebook di Non Una Di Meno Bologna
2 – Clicca su “invia un messaggio”
3 – Registra il tuo vocale (max 1 minuto)
4 – Invialo! Lo pubblicheremo dalla nostra pagina durante la giornata del 9 marzo!

🔻 L’8 e 9 marzo, se sei a casa, appendi qualcosa di fucsia alla finestra. Se vuoi, pubblica o inviaci foto e/o video con l’hashtag #Lottotuttiigiorni!

🔻 L’8 e 9 marzo, se sei al lavoro, indossa qualcosa di fucsia: il panuelo, un nastro, qualsiasi cosa possa rendere visibile la tua protesta!
Se vuoi, pubblica o inviaci foto e/o video con l’hashtag #Lottotuttiigiorni!

🔊 Alle ore 16.00 dell’8 marzo, se sei a casa affacciati alla finestra o alla porta, urla e fai rumore per 5 minuti con pentole, padelle o qualsiasi altro strumento del lavoro domestico e di cura. Accordati con amiche/i e vicini/e di casa, fai foto e/o video con l’hashtag #Lottotuttiigiorni!

Le restrizioni dettate dall’emergenza sanitaria hanno portato alla revoca dello sciopero transfemminista del 9 marzo. Noi, però, non rinunciamo alla giornata di mobilitazione globale e ci attiviamo con modalità alternative!
Oltre a quelle già comunicate, annunciamo con grande gioia che domani, lunedì 9 marzo, andremo in onda sulle frequenze di Radio Fujiko: lo sciopero transfemminista è alla radio! 🎙🔥💃🏾🎧✊🏻❤️

LA MAREA IN ONDA: LO SCIOPERO TRANSFEMMINISTA ALLA RADIO
Dalle 15 alle 18 di lunedì 9 marzo Radio Città Fujiko si trasforma nella piazza che Non Una Di Meno Bologna non ha potuto riempire con i propri corpi. L’etere diventa strumento di una forma alternativa di lotta, capace di superare in tutta sicurezza le limitazioni ai contatti e agli assembramenti.
Dalle 15 alle 18 di lunedì 9 marzo Radio Città Fujiko si trasforma nella piazza che Non Una Di Meno Bologna non ha potuto riempire con i propri corpi. L’etere diventa strumento di una forma alternativa di lotta, capace di superare in tutta sicurezza le limitazioni ai contatti e agli assembramenti.
Il movimento femminista e transfemminista prenderà il controllo del mixer e dei microfoni e, intervallato da una selezione musicale ad hoc, farà ascoltare le testimonianze che arriveranno sui suoi canali, realizzerà interviste, si collegherà e ci aggiornerà su quello che succede in varie parti del mondo, dal momento che la mobilitazione è transnazionale.
Per ascoltare la lunga diretta dello sciopero alla radio è possibile collegarsi sui 103.1 fm per Bologna e provincia, accedere allo streaming a questo link o seguire le dirette sui social di Non Una Di Meno Bologna e di Radio Città Fujiko

#lottotuttiigiorni #nonunadimeno #8m #9m #lottomarzo #lamareainonda

GENOVA

NON UNA DI MENO GENOVA

La lotta ai tempi del Covid 19.
Ancora una volta ci ritroviamo a riflettere e confrontarci con passione sulla realtà che tocca tutt@ noi in modo più o meno violento. Ci troviamo ad affrontare una situazione inedita ed inquietante, che rende evidenti criticità, fragilità e contraddizioni di un sistema economico e sociale in piena crisi, dove migliaia di lavoratrici stanno perdendo il salario o lo vedono ridursi drasticamente, dove chi si occupa di cura sta lavorando senza sosta, dove l’emergenza rende evidenti le condizioni “a-normali” di ricatto e sfruttamento contro cui lottiamo ogni giorno. E’ sempre più evidente il rischio per la salute di tutt@, in particolare delle persone più vulnerabili che vogliamo proteggere e sostenere, ma è altrettanto percepibile il sentimento di confusione e paura di fronte ad eventi sconosciuti.
Conosciamo bene però l’isolamento che tante donne vivono nell’affrontare il peso del lavoro di cura, di relazioni violente, di precarietà economica, che rende difficile la piena autonomia e che si accentua in questo momento di emergenza e restrizioni.
E’ per questo che crediamo abbia ancora più valore oggi sentirci vicine le une alle altre, essere legate dal filo di tante incertezze ma anche dalla sicurezza della nostra sorellanza e del valore della lotta.
Sappiamo che il nostro benessere è fatto di relazioni e qualità della vita e non vogliamo trascurare l’urgenza di tutelare la salute che passa anche da un sistema sanitario nazionale, ora sotto pressione, ma oggetto da anni e anni di tagli e privatizzazioni che spesso lo hanno reso inaccessibile o svuotato.
Per questo, e per poterne godere con più serenità, abbiamo deciso di ripensare le giornate di mobilitazione femminista, rimandando ad un futuro prossimo gli eventi programmati per la giornata dell’8 Marzo.

MI6

NON UNA DI MENO MILANO

Non ci sarà un corteo!
Non ci sarà lo sciopero dal lavoro né l’8 nè il 9 marzo!
MA NOI CI SIAMO E NON LASCIAMO SOL@ NESSUNA@!

Siamo pronte a far parlare la città
abbiamo pensato una serie di piccole azioni e poi chiediamo a tutte di
portare un cartello con le motivazioni della propria lotta in un luogo
simbolo della città e di mandarcelo con l’hashtag #iolottoperchè e abbiamo creato una radio! La trovate qui: saremo in diretta tutto l’8 marzo e vi chiederemmo, se avete voglia, di mandarci un audio o un testo dalle varie città per raccontarci cosa
fate, in modo che possiamo mandarlo o leggerlo.
https://nonunadimenomilanoblog.wordpress.com/

👉Per questo l’8 marzo sarà S-corteo transfemminista!

🔥 Indossa il panuelo e/o qualcosa di FUCSIA

📻 collegati alla radio pirata di non una di meno a partire da domenica alle 11.00 al link

📺 Collegati ai canali social e segui le dirette video + Iscriviti al nostro canale Telegram per avere tutti gli aggiornamenti https://t.me/NonUnaDiMenoMilano

💟 Crea il tuo cartello #IoLottoPerché
Se puoi, ESCI e portalo davanti a un luogo per te simbolico – nel bene o nel male – della città.
Possono essere luoghi classici da difendere o denunciare o luoghi sconosciuti che raccontano la tua lotta personale.

💪🏽 Sciopera dai consumi e non fare la spesa – se per l’emergenza si ferma tutto tranne la grande distribuzione, fermiamola noi

🙅🏼‍♀ Ferma, rallenta o condividi il lavoro di cura – riprenditi un po’ del tuo tempo

🏙 Appendi uno striscione/qualcosa di fuxia alla tua finestra

🎇 se attraversi il centro cittadino con i simboli di nudm guardati intorno per riconoscere altre compagne resistenti

Leggi il comunicato sullo S-corteo transfemminista

# Mandaci i tuoi contributi:

📸 Foto/Video: scatta e condividi con @nonunadimenomilano e #iolottoperché

🎙 Audio: registra e invia sulla mail: nonunadimenomilano@gmail.com o condividi sui canali social di @nonunadimenomilano

PADOVA

NON UNA DI MENO PADOVA

Se per qualsiasi motivo non puoi uscire o scegli di rimanere in casa, partecipa a questa giornata praticando forme alternative di sciopero e rendendo visibile il lavoro invisibile, ecco alcune idee:
– appendi un pañuelo / un grembiule / un pezzo di stoffa fucsia alla finestra o al balcone
– se devi lavorare indossa qualcosa di fucsia (pañuelo, spilla, sciarpa, magari con scritto Non Una di Meno o l’8 Marzo sciopero, …) che possa esprimere la tua scelta di scioperare
– parla con le persone che vivono con te della distribuzione del carico di lavoro a casa
– lascia in giro per casa dei post-it per informare del lavoro che non farai (es: io oggi non laverò i piatti, non farò il bucato, non mi occuperò della pianificazione della settimana, …)
– crea e affiggi un “disco orario” in cui conteggi tutte le ore di lavoro che ti sobbarchi sia fuori che dentro casa
– crea una “lista della spesa” con tutte le cose che potresti fare invece che consumare o comprare
– condividi con tutte e tutt* perché vuoi scioperare: ascoltiamoci e facciamoci ascoltare!
– non fare nessuna attività che pensi ti sia imposta sulla base del tuo sesso o del tuo orientamento sessuale: sentiti libera* di esprimerti!
– prova a scioperare dai consumi e non fare la spesa, se per l’emergenza la grande distribuzione non si ferma la fermiamo noi
– ferma, rallenta o condividi il lavoro di cura, riprenditi un po’ del tuo tempo
– invia un audio o un messaggio scritto con il motivo per cui hai scelto di scioperare alla nostra pagina fb o al nostro indirizzo mail (nudm.padova@gmail.com), lo pubblicheremo durante la giornata dell’8

Se hai dubbi o domande scrivi alla nostra pagina fb e segui gli aggiornamenti!

pisa

NON UNA DI MENO PISA

L’ondata transfemminista di Non Una di Meno ha ribaltato l’8 marzo, l’ha sezionato, analizzato, trasformato.
Per molt* di noi è sempre stato un festeggiamento complicato da affrontare, uno di quei riti sociali fatti più per ricordarsi cose che altrimenti ci dimenticheremmo, e che forse vorremmo dimenticare.
Una giornata di ipocrisie, in cui veniva esaltata la figura della donna cis e etero, la mamma tuttofare, la moglie integerrima, la fidanzata fedele, la lavoratrice instancabile.

Non Una di Meno ha strappato un velo, affermando una cosa semplice e allo stesso tempo complicatissima: quando parliamo di violenza di genere, non possiamo farlo senza affermare che sia sistemica, ovvero che le sue forme di espressione siano molteplici e trasversali, toccando tutti gli ambiti delle nostre vite e intrecciandosi continuamente tra di loro.
Violenza economica, precarietà, violenza maschile, discriminazioni razziali, di genere, di orientamento sessuale. Violenza di stato che uccide e incarcera. Violenza di chi pretende la nostra maternità obbligatoria e il nostro lavoro di cura non pagato. Violenza sui territori che abitiamo che si ripercuote sulla nostra salute e su quella delle persone a noi care.
Quando il corpo in cui sei nat*, l’orientamento o il genere che ti hanno imposto, disciplinano la tua vita e i tuoi diritti, anche una giornata di “festa” come l’8 marzo può diventare una giornata di sciopero.
E se quel giorno fosse domenica? Allora ce ne prendiamo due! Questa è stata la risposta nazionale di Non Una di Meno quest’anno. Risposta che purtroppo, ancora una volta, i sindacati confederali non hanno saputo accogliere, cristallizzati nel considerare lo sciopero come uno strumento esclusivamente sindacale.

E’ di ieri la notizia ministeriale del divieto di manifestazioni e assembramenti che ci costringe ad annullare qualsiasi manifestazione o azione pubblica che avevamo programmato per le giornate di domenica e lunedì a causa dell’emergenza Corona virus.
L’emergenza è appena iniziata ma sono già uscite alla luce del sole le conseguenze che lo smantellamento del welfare e dal definanziamento della sanità pubblica hanno provocato: i lavori che garantiscono la riproduzione sociale sono indispensabili, ma continuano a non essere riconosciuti mentre il loro sfruttamento viene intensificato.
L’8 marzo non vogliamo rimanere in silenzio. Non saremo lì dove ci si abbraccia, dove ci si tiene per mano, dove si canta a squarciagola. Non neghiamo già una forte nostalgia. Ma proprio per questo chiediamo a tutt* coloro che avrebbero partecipato a quella giornata di far sentire la loro voce.

#L8LOSTESSO perché…
Mandaci video, foto, contributi scritti, messaggi audio, storie, poesie, messaggi cartacei: perché saresti sces* in piazza l’8 marzo? Puoi farlo dal tuo profilo taggandoci, con messaggi privati, venendo a trovarci nei nostri spazi. Puoi coprirti il volto, farlo dire a qualcun altr*, farlo dire a noi (siamo a disposizione per dare voce alle tue parole, se tu non te la senti).
Siccome per alcune di noi, raccontare la propria storia significa esporsi e rischiare, nel video o nella foto che ci invii ti chiediamo di coprirti il viso con un panuelo o con cosa preferisci. Questo ci aiuterà a disperdere nella marea di volti coperti, quelli di quell* che rischiano troppo.

Lasciamo tracce in questa città: appendi un simbolo, uno striscione, un lenzuolo dal tuo balcone.
Potrai andare a ritirare dei pezzi di striscioni e trovare tutto il materiale necessario il 6 marzo dalle 14 alla Limonaia- Zona Rosa (vicolo del Ruschi) e il 7 marzo alla Mala Servanen Jin (via Garibaldi 192), compresi adesivi, panuelos, borse, da indossare nella giornata dell’8 marzo!

Siamo un movimento transfemminista che lotta per la vita: una vita degna di essere vissuta.
Siamo una costellazione di desideri che non si esaurisce in una giornata, un universo di voci e nuove parole che contribuiscono al suo splendore.
Vogliamo rimanere unite, ci vogliamo vive!

piacenza

NON UNA DI MENO PIACENZA

Considerata la situazione che stiamo vivendo e in relazione all’Ordinanza che prevede la sospensione di eventi culturali, sociali e aggregativi il Corteo previsto per domenica 8 marzo è stato annullato (a data da destinarsi).

Crediamo comunque che l’8 marzo sia un simbolo importante della LOTTA FEMMINISTA E TRANSFEMMINISTA che quotidianamente portiamo avanti

Quindi REINVENTIAMOCI l’8 marzo e da qualsiasi luogo in cui ti trovi PUOI MANDARCI :
🥁🥁🥁🥁

■ una foto 📸
■ un video 📽
■ un disegno ✏️
■ un cartello 📜
■ un simbolo di lotta per te importante 💪🏻💜
■ un messaggio vocale 📞 (puoi anche chiedere che sia qualcun* di noi a leggerlo per te)
■ puoi leggerci un testo che ami che simboleggia la tua lotta oggi e tutto l’anno 📖
■ puoi parlarci del perché saresti scesa per le strade l’8 marzo 👭👭🏻👭🏼👭🏽👭🏾👭🏿
■ puoi raccontarci la tua condizione lavorativa 💼
■ puoi appendere un simbolo, un lezuolo, un panuelo fucsia al tuo balcone 🏠
■ puoi reinventarti come vuoi 🤹🏿‍♀️🤹🏾‍♀️🤹🏽‍♀️🤹🏼‍♀️🤹🏻‍♀️🤹‍♀️

📬Puoi inviare tutto📬

●con un messaggio sulla nostra pagina fb
●con una mail a nonunadimenopc@gmail.com
●via WhatsApp

#lottotuttiigiorni
#lottotuttolanno
#nonunpassoindietro

WhatsApp Image 2020-03-08 at 22.05.09

NON UNA DI MENO ROMA

9 MARZO: UNA MAREA FUCSIA OVUNQUE SIAMO

💄💅👠🧼💌📔🔻Oggi mettiamo qualcosa di fucsia per andare a lavorare: un panuelos, una maglia, una borsa oppure un panno fucsia alla finestra… Perché se l’invito è di restare a casa per il #coronavirus, a lavorare si deve andare e scioperare non si può.

Solidarietà a tutte le donne in casa, nei laboratori, nelle corsie, delle pulizie, negli ospedali, negli uffici, nei negozi. Indossiamo qualcosa di fucsia per sentirci meno sole.

🤳Sulla pagina facebook e instagram di Non una di meno Roma, raccogliamo le vostre storie, i vostri racconti e le vostre foto. Cerchiamo di utilizzare i nostri canali comunicativi per prendere parola e creare uno spazio di solidarietà e sorellanza.

#lottomarzo #lottotuttigiorni

TO4

NON UNA DI MENO TORINO

Da cosa scioperi l’8? Come? Pubblica un breve testo o scarica il Kit del lavoro riproduttivo scaricabile a questo link. Condividi con una foto e/o video con hashtag #lottotuttiigiorni #lottotuttolanno #lottoperchè
Nel Kit dello sciopero riproduttivo troverai:
* Il disco orario da montare e appendere per rendere visibili le ore di lavoro in casa
* I post-it da stampare e appiccicare in giro con tutte le attività di cura e domestiche che vengono quotidianamente invisibilizzate e che vogliamo interrompere
* Il volantino con gli appuntamenti dell’8 e 9 marzo a Torino e le pratiche per lo sciopero dal lavoro riproduttivo, lo sciopero dal consumo e lo sciopero dei e dai generi
L’8 appendi sul balcone o alla finestra qualcosa, possibilmente di fucsia, che possa rendere visibile la tua protesta! Se vuoi, pubblica o inviaci foto e/o video con l’hashtag #lottotuttiigiorni #lottotuttolanno #lottoperchè
Come succederà in altre città italiane, alle ore 16.00 di DOMENICA 8 marzo, se sei a casa affacciati alla finestra o alla porta. Urla, fischia e fai rumore per 5 minuti con pentole, padelle o qualsiasi altro strumento del lavoro domestico e di cura. Accordati con amiche/i/u e vicine/i/u di casa, fai foto e/o video con l’hashtag #lottotuttiigiorni #lottotuttolanno #lottoperchè
Se fai una story taggaci su Instagram (nudm_torino) o su Facebook (Non una di meno – Torino).
Inviaci un messaggio vocale, o di testo, in cui ci racconti quali effetti ha avuto sulla tua vita e sul tuo lavoro l’emergenza Coronavirus.
1 – Collegati alla pagina Facebook di Non una di meno Torino
2 – Clicca su “invia un messaggio”
3 – Registra il tuo vocale (max 1 minuto) o scrivici un breve messaggio
4 – Invialo! Lo condivideremo dalla nostra pagina durante la giornata del 9 marzo!

TRIESTE

NON UNA DI MENO TRIESTE

COME LOTTARE LO STESSO:
L’8 e il 9 marzo la rabbia femminista riecheggerà in tutto il mondo per il quarto anno di fila e vogliamo provare a essere anche noi parte della potenza di questo processo. Per questo, anche se in Italia quest’anno non possiamo scioperare, abbiamo pensato ad una moltiplicazione di pratiche per gridare la nostra rabbia contro tutte le forme di violenza maschile e di genere, compreso lo sfruttamento del lavoro domestico, di cura e di relazione, perché l’emergenza sanitaria non li ha interrotti, li ha intensificati!

💬 Inviaci un messaggio vocale, o di testo, in cui ci racconti quali effetti ha avuto sulla tua vita e sul tuo lavoro l’emergenza Coronavirus e da cosa vorresti scioperare. Come?
1 – Collegati alla pagina Facebook di Non Una Di Meno Trieste
2 – Clicca su “invia un messaggio”
3 – Registra il tuo vocale (max 1 minuto)
4 – Invialo! Lo pubblicheremo dalla nostra pagina durante la giornata del 9 marzo!

🔻 L’8 e 9 marzo, se sei a casa, appendi qualcosa di fucsia alla finestra, o un lenzuolo con scritto: LOTTO TUTTI I GIORNI o qualcos’altro!

🔻 L’8 e 9 marzo, se sei al lavoro, indossa qualcosa di fucsia: il panuelo, un nastro, qualsiasi cosa possa rendere visibile la tua protesta!

🔻 L’8 ascoltaci su Radio Fragola (fm 104.5-104.8 / fb)

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...