Non Una di Meno torna in piazza il 28 settembre per la giornata mondiale per l’aborto libero e sicuro

banner nazionale

Non Una di Meno torna in piazza il 28 settembre per la giornata mondiale per l’aborto libero e sicuro.

Tessiamo la rete della marea globale FEMMINISTA E transfemminista e occupiamo le piazze in ogni città!

Nel terremoto politico che attraversa l’Italia non vediamo segni di discontinuità ma il preoccupante aggravarsi di un attacco PATRIARCALE e razzista.

STUPRI, femminicidi e violenze contro le donne e le PERSONE LGTBQIPA+ NON SOLTANTO CRESCONO DI INTENSITA’, MA TROVANO ANCHE sempre più una pericolosa legittimazione SULLA STAMPA E NEL DISCORSO POLITICO.

Nei tribunali e negli ospedali l’autodeterminazione e la salute delle donne sono sempre più calpestate dal 70% dei medici obiettori di coscienza, da pratiche di patologizzazione e psichiatrizzazione (come l’assegnazione coatta di genere alla nascita) e da una giustizia patriarcale e maschilista.

L’attacco al diritto di famiglia e alla libertà delle donne e delle PERSONE LGTBQIPA+ diventano terreno di negoziazione e scambio tra partiti, come accade con il Ddl Pillon, che entra e esce dal “cassetto” ma non viene ancora ritirato.

Allo stesso tempo, in mare e a terra la guerra a donne, uomini, bambin* migranti e CONTRO CHI LOTTA AL LORO FIANCO E PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI VITA DI TUTTE E TUTTI si inasprisce a causa dei decreti sicurezza, CHE QUESTO GOVERNO NON INTENDE CANCELLARE.

IL 28 SETTEMBRE TORNIAMO A PRENDERE PAROLA, COME PARTE DI UNA MOBILITAZIONE GLOBALE, PER DIRE

  • Vogliamo molto più di 194! la maternità è una scelta, non un dovere verso la patria: imporre la maternità è violenza sui nostri corpi!
  • Vogliamo gli obiettori fuori dagli ospedali e dai consultori, vogliamo lapillola abortiva accessibile e senza ospedalizzazione
  • Vogliamo la Pas (sindrome da alienazione parentale)fuori dai tribunali
  • Vogliamo il ritiro immediato del ddl Pillone di qualsiasi testo unificato che ne derivi
  • Vogliamo essere liber* dalla dipendenza economica, DALLO SFRUTTAMENTO E DALLA PRECARIETA’per progettare la nostra vita.
  • VOGLIAMO ESSERE liber* dalla violenza MASCHILE E DI GENERE che ci MINACCIA E CI opprime e dalla narrazione che la giustifica
  • Vogliamo salvaguardare e moltiplicare gli spazi femministi e di autodetermnazioneche abbiamo liberato nelle città: indecoroso è chi sgombera!
  • VOGLIAMO ESSERE LIBERE DALLA VIOLENZA DEL RAZZISMO E UN PERMESSO DI SOGGIORNO SENZA CONDIZIONI!

Il 28 settembre ci mobilitiamo per l’autodeterminazione e la libertà di scelta sui nostri corpi.  Saremo PARTE del movimento per l’aborto libero sicuro e gratuito CHE SI STA MOBILITANDO OVUNQUE, E SOPRATTUTTO IN QUEI PAESI DOVE ABORTIRE E’ ANCORA UN REATO, DA Andorra e Malta ALL’ARGENTINA. FAREMO SENTIRE LE NOSTRE VOCI VERSO LA GRANDE MANIFESTAZIONE CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE DEL 23 NOVEMBRE.

La discontinuità siamo noi!

#AGITAZIONEPERMANENTE

#MOLTOPIUDI194

#nonunadimeno

#28settembre

Verso la manifestazione nazionale del 23 novembre

GLI EVENTI E LE MOBILITAZIONI IN ITALIA

BOLOGNA: ore 19.00 Aperitivo di autofinanziamento verso il 19-20 Ottobre – Assemblea Nazionale NonUnaDiMeno a Napoli e proiezione del film “Vessel” presso Vag 61. Ore 20.30: proiezione

BRESCIA: Presidio per il diritto all’aborto e all’autodeterminazione dalle ore 15.00 presso Piazza della Vittoria
CATANIA: ore 10.00, azioni diffuse e comunicative. Ore 18 volantinaggio #selvaggio e #favoloso per le vie della città!
#StayTuned per l’appuntamento!

MESSINA: dalle ore 11.00 presidio presso il reparto di Ginecologia e Ostetricia del Policlinico Di Messina

PALERMO: ore 17.30 al Policlinico per un presidio davanti il reparto di Ginecologia e Ostetricia, Policlinico “Paolo Giaccone”

PAVIA: dalle 17 alle 19 saremo in piazza della Vittoria

PESCARA: ore 18.00 proiezione del film “Vessel” presso lo Spaz, Via del Circuito 238

ROMA: Appuntamento a Piazza San Cosimato ore 17.00

TOSCANA (NUDM EMPOLI, FIRENZE, GROSSETO, LIVORNO, LUCCA, MASSA-CARRARA, PISA, SIENA, VIAREGGIO) ore 15.00 – Piazza SS. Annunziata a Firenze: Consultoria in piazza e assemblea aperta con ginecolog*, utenti, attivit* e tutt* coloro che abbiano voglia di dire la loro sul diritto all’aborto.
17.30 Passeggiata indecorosa verso la Regione

TRENTO: ore 19.00 proiezione e dibattito del film “Vessel” presso The Social Store

 

 

27.09.2019 Non Una Di Meno sostiene lo sciopero globale per la giustizia climatica

banner nazionale

Non Una Di Meno sostiene con forza lo sciopero globale per la giustizia climatica e il 27 settembre scende nelle piazze e nelle strade! Le conseguenze della devastazione ambientale e della crisi climatica non agiscono su tutti i corpi allo stesso modo, né sono generate dall’umanità tutta con la stessa intensità. Il capitalismo, che utilizza le risorse comuni come fossero beni di sua esclusiva proprietà, mette al suo servizio, oltre a* lavorator*, il lavoro riproduttivo e il lavoro schiavizzato degli animali.

Il pensiero eurocentrico si è strutturato nei secoli attorno a una visione dicotomica del mondo: natura/ cultura, uomo/donna, bianco/non bianco, animale umano/animale non umano, abile/non abile, tra le altre. Riconosciamo la NON naturalità di questa divisione in due poli, fintamente poggiata sul dato biologico, che appiattisce le infinite differenze tra i corpi per poter più facilmente gerarchizzare, sfruttare, silenziare, controllare affinché il sistema si riproduca.

Al polo della natura sono stati da sempre associati i corpi femminilizzati, animalizzati, razzializzati, le soggettività LGBPT*QUIA+, il vegetale, la Terra, immaginati privi di storia mentre il polo della cultura, del pensiero e della capacità d’azione, risulta appannaggio del solo Uomo. L’ecotransfemminismo incrocia le lotte transfemministe con quelle ecologiste ed è antispecista perché oggi l’antropocentrismo è giunto al suo apice massimo, a un picco tale da essere a tutti gli effetti un altro tipo di religione che predica la pretestuosa sacralità della vita umana a scapito di quella di tutti gli altri animali, umani disumanizzati compresi.

Nel mondo si stanno affermando governi reazionari che conservano vecchie forme di colonialismo e ne alimentano di nuove, abbinando all’estrattivismo ambientale quello culturale sui popoli originari. Ci riconosciamo nei percorsi di lotta delle comunità indigene e di tanti movimenti che difendono il territorio, i fiumi, l’aria, la Terra, sperimentando nuove forme di autodeterminazione per un modello di vita non capitalista. Nella difesa del territorio includiamo anche gli spazi femministi e transfemministi urbani che hanno recuperato, messo a valore, ridato vita e progetto a strutture/edifici che sarebbero state inghiottite nella voragine della speculazione, cementificazione e gentrificazione facendone invece luogo di azione contro la violenza del sistema.

Il “Piano femminista contro la violenza maschile sulle donne e la violenza di genere” di Non Una Di Meno ha riconosciuto il biocidio e la devastazione ambientale come espressioni della violenza patriarcale contro i corpi delle donne, delle soggettività LGBPT*QUIA+, delle popolazioni native, degli animali umani e non umani, della Terra.

Rivendichiamo un’alleanza tra tutte le soggettività che si riconoscono in quanto sfruttate come unica forma di lotta possibile per la liberazione che immaginiamo.

Rifiutiamo ogni loro vittimizzazione perchè tutte queste soggettività sono capaci di resistenza.

Nessun* sarà mai liber* finché non riusciremo a scardinare i meccanismi che scavano quella linea profonda sulla quale l’Uomo si è costruito e si è diviso dal resto del vivente. nos queremos vives! ci vogliamoviv*!

Post Fb Nazionale

MOBILITAZIONI

GENOVA

LA SPEZIA

MODENA ore 10.45 a piazza Sant’Agostino

MILANO

ROMA

TARANTO

19-20 ottobre: Assemblea nazionale di Non Una Di Meno a Napoli – Programma e Info Logistiche

banner fb

19-20 ottobre 2019
🔥 Assemblea nazionale di Non Una Di Meno a Napoli 🔥

NON UNA DI MENO chiama a raccolta tutte le energie che è stata capace di innescare e far esplodere in questi anni di mobilitazione contro la violenza patriarcale che uccide, opprime, impoverisce! 💥

Incontriamoci a Napoli, sabato 19 e domenica 20 ottobre 2019 per l’assemblea nazionale di Non Una di Meno presso l’Asilo in Vico G. Maffei, 4 (Decumani- Centro Storico).

APPELLO DI CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA

Evento fb

PROGRAMMA:

SABATO 19 Ottobre

👉MATTINA  (10.00-14.00)
– 09.30 ACCOGLIENZA
– 10.30-11.00 LANCIO TRACCE
– 11.00-13.00 DIVISIONE IN GRUPPI
– 13.00-14.00 REPORT dei vari gruppi E RESTITUZIONE IN PLENARIA

👉- 14.00-14.30 PRANZO

👉POMERIGGIO 19 OTTOBRE (14.30-19.00)
14.30- 18.00 Analisi di fase plenaria del movimento e del contesto attuale:
18.00- 19.00 GRUPPI DI AFFINITÀ (SPAZIO LIBERO E AUTOGESTITO DI DISCUSSIONE).
******************************
19.00- 00.30 APERITIVO + PERFORMANCES + MUSICA
***************************
💥 H.20.00 MARINA SENESI in DOPPIO TAGLIO
💥H.20.30 NINÌ- CONFINI
💥H. 21.00 GIORGIA FRISARDI in LUCIDA RABBIA
💥H.22.00 SIS ISABELLA (NIGERIAN&AFRO MUSIC DJ SET)
💥H.22.30 PLAYGIRLS FROM CARACAS (DJ SET)

DOMENICA 20 Ottobre
MATTINA  (10.00-15.30)
10.00-13.00 Assemblea plenaria su forme di organizzazione verso e oltre il 23N.
13.00- 13.30 PRANZO
13.30-15.30 Report finale dei vari tavoli e delle due plenarie.
Proposte e Chiusura.

FORMAT OSPITALITÀ 

AAA siamo ufficialmente in overbooking per l’ospitalità! Stiamo provando a sistemare le richieste che ci sono giunte, entro pochi giorni riceverete informazioni su dove alloggerete (e l’occorrente per la sistemazione es. sacco a pelo, stuoino etc). Per le persone che si iscrivono da oggi in poi e richiedono ospitalità, purtroppo non possiamo più garantire posti e invitiamo quindi a provvedere autonomamente. Vi invitiamo comunque a compilare il format. Qualora dovessero uscire altri posti vi aggiorneremo…Daje che saremo tantissim*!

Ci vediamo a Napoli! Ancora e sempre saremo marea!

#VERSOIL23NOVEMBRE
#AGITAZIONEPERMANENTE

Pagina fb nazionale: https://www.facebook.com/nonunadimeno/

Il blog: https://nonunadimeno.wordpress.com/

Profilo twitter: https://twitter.com/nonunadimeno

Instagram: https://www.instagram.com/nonunadimeno/