Huelva: molestie e sfruttamento

huelva1

Italiano

In Spagna è stata archiviata la causa contro un produttore di fragole di Huelva. Quattro braccianti di origine marocchina, impiegate per la stagione della raccolta, lo avevano accusato di molestie sessuali, abusi e violazione delle leggi sul lavoro. Il giudice incaricato del caso ha giustificato la sua decisione dichiarando che le accuse erano “ingiustificate”, come riportato da Huelva Información.

Il Sindicato Andaluz de Trabajadores SAT ha condannato la decisione. Il segretario generale Óscar Reina Gómez ha detto a BuzzFeed News: “Questa situazione è ingiusta perché rende le lavoratrici marocchine vulnerabili. Riguarda le vittime di abusi sessuali e stupri così come le braccianti che vengono in Spagna a lavorare e non hanno una sicurezza legale che garantisce loro di vedere rispettati i diritti umani e la sicurezza sul lavoro. È una vergogna. La giustizia in Spagna è ancora sessista”.

Il governo marocchino ha annunciato, la scorsa settimana, che 20mila braccianti stagionali verranno mandate in Spagna per il prossimo periodo di raccolta delle fragole e dei frutti rossi (nel 2019), il numero più alto di sempre.

Le giornaliste Stefania Prandi e Pascale Mueller si sono occupate, con un’inchiesta internazionale, confluita in Italia nel libro Oro Rosso, Oro rosso. Fragole, pomodori, molestie e sfruttamento nel Mediterraneo (Settenove) dei casi di molestie sessuali, ricatti, abusi e stupri contro le braccianti nel Mediterraneo.

I multimedia “Rape in the fields (qui una versione in in spagnolo) per BuzzFeed News Deutschland e Correctiv hanno portato alla luce il fenomeno dello sfruttamento sessuale e lavorativo delle braccianti in Spagna, Marocco e Italia. L’inchiesta, durata oltre due anni, che ha ripercorso anche la catena della grande distribuzione, conta oltre 100 interviste

L’inchiesta ha portato all’avvio di un dibattito pubblico in Marocco e in Spagna, dove è stata discussa dal parlamento e dal procuratore generale dell’Andalusia. Tra maggio e giugno diverse braccianti hanno denunciato i loro datori di lavoro e in centinaia hanno manifestato per le strade di Almonte e Huelva.

La catena di supermercati Aldi Süd ha rimosso le fragole delle compagnie sotto accusa come reazione all’inchiesta giornalistica. All’inizio di giugno 2018 migliaia di persone in oltre sei diverse città della Spagna, da Barcellona a Siviglia, hanno manifestato per protestare contro le violenze e gli abusi delle braccianti.  Uno dei certificatori globali, il Global G.A.P. ha annunciato l’apertura di un’indagine

10 braccianti di origine marocchina hanno denunciato il loro datore di lavoro, il “padrone” produttore di fragole di “Doñana 1998”, alla fine di luglio 2018 July 2018. Tra le diverse accuse, molestie sessuali e stupro. Non si capisce ancora se il caso archiviato riguardi questa azienda. BuzzFeed Germania ha contattato gli avvocati per avere dettagli che non trapelano dalla stampa spagnola.

***

English

A Spanish court closed the preliminary investigation against a strawberry producer in Huelva. Four women accused him of sexually molesting and abusing them and violating labor laws. The judge in charge justified the decision by stating that the allegations were “unjustified”, as reported by Huelva Información.

Spanish trade unionist were very disappointed in the decision. The chairman of the union SAT, Sindicato Andaluz de Trabajadores, Óscar Reina Gómez, said to BuzzFeed News: “This is an unfair situation because it makes the Moroccan workers vulnerable. It affects the victims of sexual abuses and rapes as well as those who come here (to Spain) to work and do not have legal security that guarantees their human rights and human and labour security. It is a shame”. The Moroccan government announced the past week that 20,000 women seasonal workers will go to Spain for the upcoming harvest season (2019).

The court’s decision means great insecurity, less rights and respect for future workers. “Justice in Spain is characterized by sexism,” says Reina Gomez.

Journalists Stefania Prandi and Pascale Mueller investigated the supply chain of the products that women workers in the Mediterranean harvest and found that the tomatoes and strawberries are being sold as “safe and sustainable” in European supermarkets.

Their multimedia feature “Rape in the fields” (here’s a version in German, here’s a version in Spanish) for BuzzFeed News Deutschland and Correctiv revealed for the first time widespread sexualised violence, coercion and harassment of female farm workers in Spain, Italy and Morocco. They investigated the supply chain of the products these women harvest and found that the tomatoes and strawberries are being sold as “safe and sustainable” in European supermarkets. During the two years investigation they spoke to over 100 affected women in Spain, Morocco and Italy. They discovered widespread rapes, blackmail, harassment and labor rights abuses.

The publication led to a major public debate in Morocco and Spain. The investigation was discussed in the Spanish Parliament, the Andalusian Prosecutor General’s Office initiated investigations, at least two men were arrested. Between late May and early June, dozens of women reported their employers to the police and hundreds of women demonstrated in Almonte and Huelva.

German supermarket chain Aldi Süd removed strawberries from accused companies as a reaction to the investigation. At the beginning of June 2018, thousands of people in more than six different cities throughout Spain, including Barcelona, Granada and Seville, took to the streets to protest against the exploitation and abuse of agricultural workers.

One of the world’s leading food certifiers, Global G.A.P. announced an investigation into the matter. 10 female workers employed in Spain from Morocco had reported their employer, the strawberry producer “Doñana 1998”, at the end of July 2018. Among other things, the women accused their superiors of sexual harassment and in one case of rape. On 14th of December 2018 BuzzFeed News has contacted the lawyers of these ten women to see if the case dismissed in the past days is the same case.

http://revista.lamardeonuba.es/el-movimiento-feminista-de-huelva-muestra-su-preocupacion-por-el-archivo-del-caso-de-las-cuatro-mujeres-que-denunciaron-acoso-sexual-en-una-finca-de-almonte/

Testo a cura di Stefania Prandi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...